Performance Profile

Il PERFORMANCE PROFILE è un prezioso strumento d’indagine derivante dall’applicazione della teoria dei costrutti personali alla psicologia dello sport.

La teoria dei costrutti personali di Kelly si fonda sull’assunto che esistano molteplici modalità alternative per interpretare la realtà e l’uomo, nella sua esperienza quotidiana non fa altro che predire, controllare e attribuire significato agli eventi. Questo determina la varietà delle visioni del mondo di ciascuno nella sua specificità e nella possibilità di rappresentarsi l’ambiente e rispondere ad esso.

“… gli individui si sforzano di dare un senso al mondo e a se stessi, elaborando teorie personali, al fine di anticipare e far fronte a ciò che accadrà…”(G.Kelly, 1955)

“Si pone perciò, per la psicologia della personalità, l’obiettivo di capire la diversità tra i vari individui risalendo alla diversità dei loro punti di vista delle loro rappresentazione degli eventi, delle loro ipotesi e delle loro previsioni. La teoria dei costrutti personali è perciò una teoria dei modi in cui una persona perviene a rappresentarsi, a interpretare, a prevedere i vari eventi e, di conseguenza, a fondare su tali rappresentazioni, interpretazioni e previsioni la propria condotta ed il proprio rapporto con il mondo. (G.V.Caprara, 1994)

In questa cornice, attraverso il PERFORMANCE PROFILE si vuole fare emergere la realtà che conta per l’atleta, quella che effettivamente esiste per lui essendo lui costantemente intento a costruire un’elaborata teoria della propria condizione, sotto l’aspetto FISICO, ATLETICO, TATTICO, TECNICO, PSICOLOGICO. Compito dello psicologo sarà aiutare l’atleta a incrementare e favorire un controllo consapevole, volontario e strutturato di quelle strategie che prima venivano utilizzate in modo ingenuo.

Pertanto gli obiettivi di un performance profiling saranno quelli di delineare i costrutti dell’atleta per:

  • Incrementarne la consapevolezza
  • Consentire una migliore comprensione del proprio punto di vista confrontandola e integrandola con quella dello staff tecnico
  • Supportare la motivazione dell’atleta