Psicologia dello Sport

Ogni atleta dovrebbe lavorare sullo sviluppo delle proprie capacità psichiche, affinare e ottimizzare le competenze mentali e relazionali per gestire pienamente il suo allenamento in rapporto al raggiungimento degli obiettivi prefissati…

In particolare ad alti livelli agonistici diventa di fondamentale importanza dedicare tempo all’allenamento mentale,lavorare per raggiungere un adeguato grado di consapevolezza della propria identità atletica, conoscerne i punti di forza e le aree di miglioramento… mirare ad un equilibrio globale e unitario che coinvolga allo stesso tempo mente e corpo.

Basti pensare all’influenza delle emozioni in gara, a quanto la rabbia, la gioia, la paura, la tristezza, possano essere determinanti nella performance, invalidarne la riuscita… La preparazione atletica è quindi imprescindibile dalla presa in carico di aspetti prettamente psicologici inerenti la motivazione, le emozioni, la concentrazione e le dinamiche relazionali tra gli atleti, gli allenatori e le persone affettivamente rappresentative.

L’allenamento psicologico va considerato come uno strumento prezioso da affiancare alla pratica sportiva specifica, il suo obiettivo non si esaurisce nel risultato in sé ma mira a creare condizioni mentali favorevoli all’atleta affinché possa offrire il meglio delle sue capacità e la migliore prestazione in gara. I suoi effetti vanno pertanto valutati soggettivamente e realisticamente in rapporto all’impegno e alla costanza con cui l’atleta svolge il lavoro.

Compito dello psicologo dello sport è quello di accompagnare l’atleta al raggiungimento delle condizioni ottimali che possano consentirgli di mettere in campo tutte le sue potenzialità, di mantenerle e renderle stabili. Lo psicologo può, attraverso l’utilizzo di strumenti psicodiagnostici far emergere tratti specifici di personalità, individuare punti di forza o convinzioni svilenti dell’atleta e agire concretamente per disattivare fattori ostacolanti e modelli disfunzionali, rafforzando le risorse dello sportivo e sviluppando nuove strategie mentali…